venerdì 20 luglio 2018

Decreto Regione Liguria e F.I.C.E.

Quest'anno la nostra Arcicofraternita ha raggiunto due importanti traguardi:

  • con decreto n. 2813 del 5 giugno 2018 è stata iscritta nel Registro Regionale della Confraternite Enogastronomiche

http://www.confraternitefice.it/confraternita/arciconfraternitadelchinotto



lunedì 8 gennaio 2018

Discorso concorso 2018

Come di consueto all'inizio dell'anno sociale il Gran Maestro pronuncia l'orazione d'apertura all'osteria di Vico Palla. Anche quest'anno nel suo discorso del 5 gennaio 2018, ha proposto un concorso (aperto a tutti). Il discorso è pubblicato sul sito dell'Arciconfraternita e, per renderlo più visibile, lo riproponiamo anche sul blog.
Carissimi Priori e Gran Priori
È con profonda commozione che oggi vi parlo, dopo 22 anni di presidenza il dott. Roberto Pallotti ha deciso di passare il testimone, che ho momentaneamente raccolto io, in attesa delle nuove elezioni nella prossima assemblea dei soci. Desidero innanzitutto ringraziare il mio predecessore per la dedizione e l'impegno mostrato in questi anni: non saremo indegni degli insegnamenti ricevuti.
Quest'anno la nostra associazione è stata nominata associazione vicepresidente dell'Unione Ligustica delle Confraternite Enogastronomiche, a conferma della rilevanza raggiunta.
Sono continuati i nostri studi su testi e documenti originali presso gli archivi di Stato di Genova, Imperia, Ventimiglia, che hanno portato a maggiori chiarimenti storici sulla coltivazione del chinotto in Liguria e nell'area mediterranea.
Abbiamo partecipato coralmente a diverse riunioni presso la sede sociale e al di fuori di essa; mi piace qui ricordare la tradizionale presenza alla festa Avis di Ronco Scrivia (sagra della lumaca). Partecipazione culminata alla Summer School sugli agrumi a Savona nei primi giorni di settembre e al X capitolo della confraternita gemellata dell'Amarena e del Nebbiolo di Sizzano (Novara).
È continuata la collaborazione con la rivista di studi storici "Intemelion" edita dall'Accademia di Cultura Intemelia, con sponsorizzazione e ringraziamenti ufficiali durante la cerimonia di presentazione.
Per quanto riguarda il sesto concorso Mετις si può affermare che la risposta del pubblico è ormai acclarata; nel 2017 nessuno tra i 14 che hanno risposto è risultato sufficiente per essere accreditato vincitore. Ci sono pervenute critiche sulla difficoltà dei testi proposti, conseguentemente per il 2018 è stato scelto un brano, dal greco, molto facile; auspichiamo che ciò porti ad una maggiore diffusione del concorso.
È doveroso un ringraziamento ai dott. Davide Debernardi e Stefano Gardini per la diuturna attività del comitato scientifico del concorso, che vuole ricordare il prof. Marco Faustino Gagliuffi primo titolare della cattedra di latino all'Università di Genova.
Un ringraziamento è dovuto anche alla Commissione Giudicatrice: ai proff. Stefano Gardini, Davide Debernardi, Mario Vergari che vagliano decine di risposte ai testi del concorso; a loro un grazie di vero cuore.
In allegato troverete il bilancio 2017 e preventivo 2018 che vale per tutte e due le Cappellanie (Genova e Ventimiglia), da approvare nell'assemblea generale; vorrei esortarvi a considerare lo sforzo fatto in questo ambito.
Non ho altro da aggiungere se non porgervi i più fecondi voti, per la vita, l'associazione, gli studi, il lavoro, assicurandovi della mia preghiera coram Deo per tutti voi.
 
Data a Genova il 05/01/2018
sabato, indizione XI, numero d'oro 5
memoria di S. Amelia vergine
  Il Gran Maestro
+ prof. Mario Vergari.
Concorso Mετις 2018
Ecco il testo:

(in caso il testo non fosse visualizzato correttamente si può scaricare in PDF da QUI)
 
domanda 1): Chi e l'autore di questa prosa? Quale traduzione se ne puo proporre in italiano?
domanda 2): Chi è l'eroe protagonista delle vicende narrate, cui si riferiscono i versi di Eschilo?
domanda 3): Quale località della Riviera di Ponente era legata al culto di questo eroe, tanto da derivare il nome da un suo attributo?

Con questo vi saluto e vi auguro un buon anno

Il Gran Maestro
 

Il concorso scade il 30 settembre 2018. Tutte le soluzioni dovranno essere inviate all'indirizzo e-mail del Gran Maestro (granmaestro@arciconfraternitadelchinotto.org) specificando nome, cognome, professione, indirizzo e-mail.
Al vincitore, dopo pubblica cermonia, verrà offerto un incontro conviviale, in caso di più vincitori si procederà ad un incontro conviviale collettivo.

martedì 10 gennaio 2017

Discorso - Concorso 2017

Come di consueto all'inizio dell'anno sociale il Gran Maestro pronuncia l'orazione d'apertura all'osteria di Vico Palla. Anche quest'anno nel suo discorso del 2 gennaio 2017, ha proposto un concorso (aperto a tutti). Il discorso è pubblicato sul sito dell'Arciconfraternita e, per renderlo più visibile, lo riproponiamo anche sul blog. 
Carissimi Priori e Gran Priori
La vita sociale della nostra associazione può essere condensata in tre momenti principali, due lieti, uno purtroppo triste.
Il momento triste è stato la morte del nostro maestro provinciale intemelio il prof. Giuseppe Palmero dopo una breve ma angosciante malattia; a lui va il nostro pensiero, con il ricordo lo sentiamo ancora vicino a noi.
Per i momenti lieti ricordiamo il riconoscimento avuto dalla Regione Liguria, obiettivo che rincorrevamo da anni e che premia l'attività storico-scientifica dell'arciconfraternita.
In secondo luogo l'organizzazione del nostro primo capitolo a Finale Ligure che è stato coronato di un successo lusinghiero oltre ogni aspettativa.
Ricordo inoltre il successo del concorso Mετις giunto alla quinta edizione e che ormai si è imposto come un appuntamento imprescindibile per i cultori delle lettere classiche. Nel 2016 è risultato vincitore il prof. Antonio Musarra che da anni ci onora con la sua amicizia.
La vita associativa è continuata con ricerche storiche in varie zone della Liguria, nonché nella partecipazione al convegno Il paesaggio terrazzato in Liguria organizzato dall'Università di Genova.
Abbiamo partecipato, come tradizione, alla festa dell'AVIS di Ronco Scrivia e al Grande Capitolo dei Cavalieri di Adelasia a Loano.
Non ho altro da aggiungere se non porgervi i più fecondi voti, per la vita, l'associazione, gli studi, il lavoro, assicurandovi della mia preghiera coram Deo per tutti voi.
 
Data a Genova Sestri Ponente, prope Candida casa il 02/01/2017
lunedì, indizione X, numero d'oro 4
memoria di S. Basilio vescovo
 

Il Gran Maestro
+ dott. Roberto Pallotti
.
Concorso Mετις 2017
Ecco il testo:
Qui praestat intelligens auditor imperito? Magna re et difficili, si quidem magnum est scire quibus rebus efficiatur amittaturve dicendo illud, quicquid est, quod aut effici dicendo oportet aut amitti non oportet.
Praestat etiam illo doctus auditor indocto, quod saepe, cum oratores duo aut plures populi iudicio probantur, quod dicendi genus optimum sit intellegit.
Nam illud quod populo non probatur, ne intelligenti quidem auditori probati potest.
Ut enim ex nervorum sono in fidibus quam scienter ei pulsi sint, intellegi solet, sic ex animorum motu cernitur quid tractandis his perficiat orator.
  • domanda 1): nome dell'autore
  • domanda 2): traduzione
  • domanda 3): da quale libro è tratto
         Con questo vi saluto e vi auguro un buon anno. Il Gran Maestro

Il concorso scade il 30 settembre 2017. Tutte le soluzioni dovranno essere inviate all'indirizzo e-mail del priore (priore@arciconfraternitadelchinotto.org) specificando nome, cognome, professione, indirizzo e-mail.
Al vincitore, dopo pubblica cermonia, verrà offerto un incontro conviviale, in caso di più vincitori si procederà ad un incontro conviviale collettivo.

giovedì 15 dicembre 2016

Ricordo di Giuseppe Palmero (Maestro Provinciale di Ventimiglia)

Il giorno 5 dicembre è mancato dopo breve ma dolorosa malattia il prof. Giuseppe Palmero, Maestro Provinciale della sezione intemelia della nostra associazione.



Insigne figura di docente e studioso della storia e della cultura medioevale soprattutto dell'area dell'estremo ponente ligure, sarà ricordato per la sua capacità di analisi della fenomenologia storica applicata alla attualizzazione del pensiero antico nell'epoca moderna.
Indomito difensore dell'eredità storico artistica giunta fino a noi, fu sempre in prima linea nella battaglia per un restauro filologicamente corretto del centro storico di Ventimiglia.
Socio dell'Accademia Intemelia e della Società Ligure di Storia Patria, fondatore del laboratorio storico AssoLab Startam, divenne membro della nostra associazione fin dai primi tempi, aiutandoci con il suo senso critico e la sua azione nelle lunghe ricerche storiche e archivistiche.

Il Gran Maestro e il Maestro Provinciale - Genova 27 settembre 2009

Noi tutti, soci dell'Arciconfraternita del Chinotto, mentre porgiamo alla moglie e ai figli le nostre più sentite condoglianze vogliamo ricordarlo così, ancora al nostro fianco nel cercare di ritrovare un'anima al nostro passato mentre ci diceva di non temere di andare contro corrente, ancora come nostro amico e consocio.

sabato 8 ottobre 2016

Capitolo Straordinario dell'Arciconfraternita del Chinotto

Aggiornamento del 14 novembre 2016



Sabato 12 e domenica 13 novembre 2016
a Finale Ligure Borgo (Savona) si terrà il

CAPITOLO STRAORDINARIO

dell'Arciconfraternita del Chinotto


Programma:

Sabato 12 novembre

Al mattino possibile visita guidata al Centro Storico di Finalborgo.
Ore 14:00
Accoglienza e registrazione delle Associazioni presso i Chiostri di S. Caterina.
Ore 14:30
Partenza per visita Chinotteto e assaggio di prodotti a base di chinotto.
Ore 17:30
Conferenza “Il chinotto, agrume dimenticato della Liguria”; relatori i proff. Alessandro Carassale e
Mario Vergari.
Ore 19:30
Apericena presso i Chiostri di S. Caterina, durante la serata: musiche tradizionali del nord Italia e del centro Francia per cornamusa a cura di Davide Baglietto; presentazioni di profumi al chinotto a cura Profumeria Abaton; degustazione di vini locali a cura dell’Associazione Italiana Sommelier.
Consegna premio “Metis” 2016, investiture, chiamata associazioni presenti.

Domenica 13 novembre

Ore 10:30
Ritrovo Associazioni presso i Chiostri di S. Caterina.

Ore 10:45
Sfilata per le vie del centro storico.

Ore 11:15
Saluti del Gran Maestro Roberto Pallotti;
delle Autorità Locali;
del Presidente dell'Unione Ligustica dei Circoli Enogastronomici Ettore Arposio;
del Presidente Consulta Ligure Enrico Salvadori.

Ore 12:30
Pranzo conviviale presso Ristorante “Au Quartè” con prodotti del territorio.


venerdì 6 maggio 2016

LA REGIONE LIGURIA RICONOSCE LA NOSTRA ASSOCIAZIONE

Martedì 26 Aprile 2016 il Consiglio Regionale della Liguria ha approvato la proposta di legge n. 65/2016 che riconosce le confraternite eno-gastronomiche ed istituisce il relativo Albo Regionale.
È un grande successo che premia l’Arciconfraternita del Chinotto e tutti i suoi soci per l’attività di studio, ricerca e di divulgazione, fatta con grande impegno, serietà e competenza.
Se oggi la coltivazione del chinotto non è più solo una coltura residuale e in via di estinzione, ma qualcosa di vitale e soprattutto riconosciuta come particolare, tipica e caratterizzante della Regione Liguria, lo si deve, in gran parte, alla nostra Associazione.
Insieme a noi sono state riconosciute altre cinque associazioni: “I Cavalieri di Adelasia”, “La Confraternita dell’Ormeasco”, “Il Circolo della Rovere”, “Il Grappolo d’Oro”, “La Confraternita del Pesto”.
È stata inoltre riconosciuta l’“Unione Ligustica dei Circoli Eno-Gastronomici” della quale la nostra associazione è membro fondatore, e che ha lo scopo di organizzare e programmare l’azione delle varie associazioni.

Desideriamo ringraziare innanzitutto il Consigliere regionale Piana che è stato il promotore di questo provvedimento legislativo; ma anche i consiglieri della minoranza assembleare Barbagallo e Melis e della maggioranza Vaccarezza che nei loro interventi hanno sostenuto l’approvazione della legge, che è stata approvata all’unanimità (26/26).
Desideriamo ringraziare Ettore Arposio presidente dell’“Unione Ligustica dei Circoli Eno-Gastronomici”, che è stato veramente l’anima ispiritrice di questa legge.
Un ultimo ringraziamento a tutti i nostri soci, nessuno escluso, che hanno reso possibile, con i loro sforzi, il raggiungimento di tale risultato.

Il Presidente  Roberto Pallotti
Il Vicepresidente  Mario Vergari



BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA
Anno XLVII - N. 9 - Parte I - 11.05.2016 pagg. 2-4
Riconoscimento delle confraternite enogastronomiche

lunedì 11 aprile 2016

Paesaggio terrazzato

Convegno Paesaggio terrazzato

DAL DISSESTO AL RECUPERO
Taggia, 22-23 aprile 2016
Convento dei Padri Dominicani
Piazza S. Cristoforo, 6,18018 Taggia IM

 
I versanti terrazzati componente tipica e caratterizzante il paesaggio ligure hanno per anni rappresentato fonte di sostentamento. Oggi, nella maggior parte abbandonati a se stessi, contribuiscono al degrado del territorio favorendo, se non incrementando il dissesto idrogeologico. Gli esempio di buone pratiche non mancano, ma sono sufficienti? I terrazzamenti sono un patrimonio o un problema? Questi ed altri argomenti verranno affrontati nel convegno organizzato nell’ambito del III incontro mondiale sui paesaggi terrazzati (http://www.terracedlandscapes2016.it/)


PROGRAMMA
Venerdì 22 aprile

Mattina ore 09,00: Registrazione dei partecipanti

saluti Autorità

Verso il III incontro mondiale sul paesaggio terrazzato
Introduzione ai lavori: Adriana Ghersi, Scuola Politecnica - Genova

  • Donatella Murtas (Referente nazionale ITLA - Alleanza Mondiale per i Paesaggi Terrazzati): Presentazione del convegno internazionale di ottobre 2016
  • Giovanni Ghiglione (CNR- IRCRES): La storia del paesaggio rurale ligure terrazzato
  • Alessandro Carassale (CeSA), Mattia Rebaudo (IIS Colombo); "Studio di un terrazzamento del Ponente ligure: rilievo topografico, analisi del terreno, identificazione delle varietà di vite"
  • Gerardo Brancucci (Scuola Politecnica – Genova): Il paesaggio terrazzato: da valore storico culturale a problema idrogeologico.
  • Roberto Vegnuti (GeoSpectra Spin Off Univ. Genova): L’etichetta geologica come mezzo per la valorizzazione del terroir

Presentazione del numero di marzo della rivista Barolo &Co, media partner dell’incontro

Pausa pranzo con prodotti tipici e degustazione vini con Associazione Italiana Sommelier

Pomeriggio - Buone pratiche: evidentemente si può fare….
Moderatore: Alessandro Carassale

Espongono le loro esperienze:
Az. Agr. A Trincëa, Comunità Casarza L.re, Cooperativa di Arnasco, Associazione produttori Moscatello di Taggia, Fondazione Manarola, Paolo Granara Valle Scrivia, Az. Agricola di Luciano Cappellini Volastra (SP)

Tavola rotonda: Il ruolo dei terrazzamenti nella gestione del territorio
Moderatore: Giancarlo Montaldo, direttore della rivista Barolo & Co
ITLA- Paesaggi terrazzati, Italia nostra, Enoteca regionale, Sommelier AIS, associazioni di categoria, Università di Genova.

Cena tipica: le adesioni presso la segreteria fino ad esaurimento posti: quota 25€ pro capite

Sabato 23 aprile – Taggia Mattina: Visita di studio al vigneto del Moscatello di Taggia

La partecipazione è gratuita